Categoria: Antipasti

TARTARE DI AVOCADO E ZUCCHINE CON CARPACIO DI CAPESANTE

Antipasti Ricette

TARTARE DI AVOCADO E ZUCCHINE CON CARPACIO DI CAPESANTE

Ingredienti per 4 persone:
1 avocado
6 noci di capesanta
2 zucchine non troppo grosse
4 foglie di basilico
Succo e buccia grattugiata di un lime
Olio extra vergine d’oliva
Sale e pepe

Esecuzione:
Pulire le noci di capesante, tagliarle a fettine sottili poi sistemarle su di un piatto e insaporirle con sale, pepe, olio e la buccia grattugiata del lime e farle marinare per 30 minuti circa.
Tagliare le zucchine a cubetti e saltarle velocemente in padella con olio, sale e pepe, mantenendole croccanti. Dividere in due l’avocado, ruotare leggermente le due parti ed aprirlo, eliminare il nocciolo e pelarlo con un pelapatate, tagliarne circa ¼ a fettine sottili e il resto a cubetti. Unire le zucchine all’avocado, condire il tutto con un poco di succo di lime, un filo di olio, profumare con il basilico spezzettato infine sistemare di sapore con sale e pepe. Con un coppa pasta sistemare al centro del piatto la tartare schiacciandola
leggermente con il dorso di un cucchiaio, sistemare sopra qualche fettina di avocato, infine completare con il carpaccio di capesante.

IL CONSIGLIO DEL MAESTRO
È importante che le zucchine rimangano croccanti, per dare alla tartare una
piacevole consistenza croccate, ben bilanciata dalla burrosità dell’avocado e delle
capesante. Mi raccomando non esagerate troppo con i tempi di marinatura delle
capesante, che volendo potete sostituire con dei gamberi rossi.

IMG_4804

tartare

FRISELLE CON PESTATO DI AVOCADO, SPINACI, BACON CROCCANTE E GORGONZOLA

Antipasti Ricette

FRISELLE CON PESTATO DI AVOCADO, SPINACI, BACON CROCCANTE E GORGONZOLA

Ingredienti per 4 persone:
100 g di gorgonzola
4 fette di bacon
4 friselle
1 avocado
1 manciata di spinaci da insalata
6 foglie di basilico
Succo di 1 limone
Olio extra vergine d’oliva
Sale e pepe

Esecuzione:
Dividere in due l’avocado, ruotare leggermente le due parti ed aprirlo, eliminare il nocciolo e pelarlo con un pelapatate, tagliarne circa ¼ a fettine sottili e il resto schiacciarlo con un forchetta dopo averlo condito con olio, sale, pepe, le foglie di basilico tritate e il succo del limone.
Rosolare fino a renderle croccanti le fette di bacon in una padella senza condimento, una volta pronte farle asciugare su carta da cucina.
Bagnare le friselle in acqua per circa 30 secondi poi spalmarle con il pestato di avocado quindi farcirle con il gorgonzola a tocchetti, le fettine di avocado, le foglie di spinaci e completare con il bacon spezzettato e un giro di olio.

IL CONSIGLIO DEL MAESTRO
Omaggio al mio amato Salento con una frisella che mescola l’esotico dell’avocado con alcuni prodotti tipici italiani. Se non trovate le friselle, sostituitele con un crostone di pane tostato.

IMG_4782

IMG_4777

CROSTONE CON CILIEGIE ALL’ACETO BALSAMICO, STRACCHINO E CULACCIA

Antipasti Ricette

CROSTONE CON CILIEGIE ALL’ACETO BALSAMICO, STRACCHINO E CULACCIA

Ingredienti per 4 persone:
8 fette di pane integrale
8 fette di Culaccia o Culatta*
300 g di ciliegie
160 g di stracchino
1 dl di aceto balsamico
1 cucchiaio di zucchero
Granella di noci
Olio extra vergine d’oliva
Sale e pepe

Esecuzione:
Lavare e denocciolare le ciliegie, versare l’aceto balsamico in una padella con lo zucchero quando inizia a sobbollire unire le ciliegie, alzare la fiamma e continuare la cottura per alcuni minuti in modo che il fondo si restringa leggermente e le ciliegie si ammorbidiscano, una volta pronte farle raffreddare completamente.
A parte mescolare in una ciotola lo stracchino con un filo di olio, sale, pepe e un poco di latte se serve per renderlo cremoso.
Spalmare le fette di pane tostate con la crema di stracchino, aggiungere le ciliegie all’aceto balsamico infine completare con la culaccia e la granella di noci.

 

IL CONSIGLIO DEL MAESTRO

Abbinamento ormai classico quello tra le dolci ciliegie e la leggera acidità dell’aceto balsamico IGP di Modena, ma che piace sempre a tutti.
Divertitevi ad abbinare queste ciliegie, che si conservano in frigorifero per alcuni giorni, anche su un gelato alla crema o al cioccolato, ma anche con lo yogurt e dei caldi pancake per una colazione super.
*La Culaccia è la parte più pregiata del prosciutto, è dolce e pastosa come il Culatello e morbida come il crudo, la sua forma permette di avere fette uguali dall’inizio alla fine.

IMG_20200605_132527

IMG_20200605_132541

FRITTATA CON PEPERONI, CIPOLLA ROSSA E PANCETTA

Antipasti Ricette

FRITTATA CON PEPERONI, CIPOLLA ROSSA E PANCETTA

Ingredienti per 4 persone:
4 uova
1 peperone rosso
1 peperone giallo
1 cipolla rossa
100 g di ricotta
60 g di pancetta affumicata stufata
40 g di grana a lamelle
Timo, origano
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Esecuzione:
Dividere i peperoni in due, poi eliminare i semi e le costolature bianche, lavarli bene ed infine tagliarli a listarelle. Tagliare la cipolla a julienne e farla rosolare a fiamma dolcissima in padella con un filo di olio e se tende ad asciugarsi troppo un poco di acqua, quando risulta trasparente unire la pancetta tagliata a dadini e dopo un paio di minuti i peperoni, alzare leggermente la fiamma e portare a cottura mescolando con un cucchiaio, quando i peperoni si sono ammorbiditi e la pancetta risulta ben
sgrassata, sistemare di sapore, profumare con le erbe aromatiche e fare intiepidire. Sbattere in una ciotola le uova con una presa di sale, pepe e la ricotta, unire circa 2/3 delle verdure ben scolate dal grasso. Scaldare una padella, del diametro di 18 cm, con un filo di olio, versare il composto e cuocere a fiamma dolce e con un coperchio, quando la frittata inizia a rassodarsi, girarla con l’aiuto di un coperchio, e completare la cottura.
Servire la frittata con il resto delle verdure e con lamelle di grana.

IL CONSIGLIO DEL MAESTRO
Stemperate la ricotta in una ciotola con un uova, quando risulta una bella crema omogenea, aggiungete le restanti sempre una alla volta.
Se volete rendere i peperoni più digeribili altre alle parti bianche e ai semi eliminate anche la pelle utilizzando un semplice pelapatate.

peperoni4

peproni3

FRITTATA CON ASPARAGI, PROSCIUTTO E INSALATA DI FUNGHI

Antipasti Ricette

FRITTATA CON ASPARAGI, PROSCIUTTO E INSALATA DI FUNGHI

Ingredienti per 4 persone:
500 g di asparagi
100 g di prosciutto cotto
125 g di latte
40 g di grana grattugiato
20 g di farina
4 uova
2 funghi champignon grandi e freschissimi
1 scalogno
Basilico
Olio extra vergine d’oliva
Aceto balsamico
Sale pepe

Esecuzione:
Eliminare la parte dura dagli asparagi poi pelarli con un pelapatate, partendo da sotto la punta, infine tagliarli a rondelle, conservando integre le punte. Portare a bollore una piccola casseruola di acqua leggermente salata e sbollentare le punte degli asparagi per un paio di minuti. A parte rosolare lo scalogno tritato finemente con un filo di olio, quando risulta ben appassito unire gli asparagi a rondelle e continuare la cottura fino a quando iniziano ad ammorbidirsi, basteranno qualche minuto, infine sistemare di sapore. Sbattere in una ciotola le uova con il latte, il grana, la farina una presa di sale e una macinata di pepe, scaldare una padella, del diametro di 18 cm, leggermente unta con olio, versare circa metà del composto, poi farcire con le fette di prosciutto e completare con il resto del composto. Cuocere la frittata a fiamma dolcissima e con un coperchio, in modo che anche la superficie si rapprenda, quando la frittata si muove scuotendo la padella e la superficie risulta compatta, girarla aiutandosi con un coperchio e completare la cottura. Tagliare finemente i funghi, dopo averli ben pulito con uno straccetto, e condirli insieme alle punte degli asparagi con un filo di olio, sale e pepe. Sistemare l’insalata sopra alla frittata e servire.

IL CONSIGLIO DEL MAESTRO
Se vi risulta più semplice potete aggiungere il prosciutto cotto tagliato a julienne al composto di uova.
Se non amate i funghi crudi, dopo averli tagliati saltateli velocemente in padella con olio, sale e pepe, aggiungendo le punte a cottura quasi completata.

asparagi5

asparagi6

FRITTATA AL FORNO CON SPINACI, BRIE E NOCI

Antipasti Ricette

FRITTATA AL FORNO CON SPINACI, BRIE E NOCI

Ingredienti per 4 persone:
500 g di spinaci puliti
100 g di brie a fette
60 g di grana grattugiato
4 uova
4 cucchiai di latte
40 g di noci
Timo e basilico
Olio extra vergine d’oliva
Sale e pepe
Burro per la pirofila

Esecuzione:
Versare in una padella un filo di olio, unire gli spinaci poco alla volta, dopo averli ben lavati e sgrondati per eliminare tutta l’acqua, una volta appassiti insaporirli con sale e pepe e farli intiepidire.
A parte sbattere in una ciotola le uova con il latte, il grana grattugiato una presa di sale e una macinata di pepe, infine gli spinaci e metà delle noci tritate. Rivestire con la carta forno una tortiera da 18 cm di diametro, versare a filo il composto di uova e sistemare in modo uniforme il ripieno con una forchetta. Passare la frittata in forno a 200° per 20/25 minuti o fino a quando risulta soda e ben dorata. Dopo circa 15 minuti coprire la superficie con il brie a fette, il resto dei gherigli e una leggera spolverata di grana.
Una volta pronta sfornare la frittata e sformarla delicatamente su di un piatto e servire.

IL CONSIGLIO DEL MAESTRO
Se volete potete sostituire gli spinaci freschi con quelli surgelati, fate solo molta attenzione a strizzarli molto bene prima di inserirli nel composto di uova.
Se non amate troppo il sapore ferroso degli spinaci o più semplicemente volte cambiare gusto vi consiglio le bietoline o erbette o anche un mix di erbe di campo con qualche nota amara che renderà la vostra frittata ancora più interessante.

spinaci2

spinaci3

DOPPIA FRITTATA FARCITA CON VERDURE E STRACCHINO

Antipasti Ricette

DOPPIA FRITTATA FARCITA CON VERDURE E STRACCHINO

Ingredienti per 4 persone:
4 uova grandi
3 cipollotti
2 zucchine
2 carote
150 g di stracchino
100 g di fagiolini lessati
60 g di grana grattugiato
Basilico
Olio extra vergine d’oliva
Sale e pepe

Esecuzione:
Preparare le frittate sbattere in una ciotola le uova, con i cipollotti tritati e passati in precedenza in padella con un filo di olio, il grana grattugiato e infine insaporire con una presa di sale e una macinata di pepe. Scaldare una padella dal diametro di 16/18 cm, leggermente unta di olio, versare circa la metà del composto e cuocere la frittata a fuoco dolce girandola dopo qualche minuto, una volta pronta farla scivolare sopra ad un piatto e procedere allo stesso modo con il resto del composto.
Pelare le carote poi tagliarle a listarelle, eliminando la parte centrale se troppo dura, poi sbollentarle per qualche minuto. Spuntare le zucchine poi tagliarle a listarelle della stessa grandezza delle carote. Scaldare un paio di cucchiai di olio in una padella, unire le carote, bagnare con un poco di acqua e quando iniziano ad ammorbidirsi unire le zucchine e continuare la cottura a fiamma vivace, mescolandole con una spatola. A cottura quasi ultimata insaporire con sale e pepe, aggiungere i fagiolini, profumare con il basilico spezzettato e mescolare bene il tutto. Versare metà delle verdure su di una frittata, mettere qualche fiocchetto di stracchino, poi coprire con la seconda frittata e completare con il resto delle verdure e dello stracchino.
Volendo potete servire la frittata con una fresca insalatina mista.

IL CONSIGLIO DEL MAESTRO
Se volete potete passare la frittata in forno per qualche minuto a 180° prima di servirla. Potete sostituire le verdure della farcitura a seconda dei vostri gusti e di quello che offre il mercato.

stracchino3 stracchino4

TORTA DI PATATE CON CARCIOFI E MORTADELLA

Antipasti Ricette

TORTA DI PATATE CON CARCIOFI E MORTADELLA

Ingredienti per 8 persone:
800 g di patate
100 g di formaggio spalmabile
8 fette di mortadella tagliata finemente
2 carciofi
1 uovo
40 + 20 g di grana grattugiato
1 piccolo scalogno
Pane grattugiato qb
Olio extra vergine d’oliva
Sale e pepe

Esecuzione:

Lessare le patate in acqua a leggero bollore e salata, partendo da acqua fredda, una volta pronte pelarle e passarle allo schiacciapatate in una ciotola, unire lo scalogno rosolato in padella con un filo di olio, i formaggi e l’uovo, insaporire con sale e pepe ed amalgamare il tutto, se il composto risulta troppo morbido unire un poco di pane grattugiato. Foderare il fondo una teglia da 26 cm di diametro con un disco di carta da forno, poi versare il composto e livellarlo bene con il dorso di un cucchiaio.
A parte pulire i carciofi, eliminando le foglie più dure, la punta e pelare il gambo, lasciandone circa 8 cm, dividerli in due eliminare il fieno con uno scavino, poi tagliare ogni metà ancora in due e conservarli in acqua gasata. Scaldare in una casseruola un filo di olio con lo spicchio di aglio unire i carciofi ben scolati e saltarli a fiamma vivace per qualche minuto, insaporirli con sale e pepe e togliere dal fuoco. Sistemare a raggiera i carciofi sulla base di patate, cospargere con grana e pane grattugiato in parti uguali e condire con un filo di olio, infine passare in forno a 180° per 25/30 minuti. Sfornare e fare raffreddare, tagliare la torta in 8 parti e sistemare su di ognuna una fetta di mortadella quindi servire.

IL CONSIGLIO DEL MAESTRO
Mi raccomando la pulizia dei carciofi, è importante non lasciare parti dure che risulterebbero coriacee anche dopo cottura, se avete fretta potete sostituire i carciofi freschi con dei buoni carciofi sott’olio ben scolati e asciugati.

mortadella

IMG_1140

POLPETTE CON BROCCOLO, COUSCOUS AL FARRO E PECORINO

Antipasti Ricette Vegetariano

POLPETTE CON BROCCOLO, COUSCOUS AL FARRO E PECORINO

Ingredienti:
200 g di couscous al farro
200 g di cimette di broccolo siciliano
80 g di pecorino sardo grattugiato
Farina di riso circa 1 cucchiaio
1 uovo
1 spicchio di aglio
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Esecuzione:
Portare a bollore 3 dl di acqua con un pizzico di sale, unire il cous cous coprire con un coperchio, spegnere il fuoco e lasciare riposare per 6 minuti circa. Frullare le cime del broccolo nel mixer fino ad ottenere un composto granuloso, poi unirlo al couscous, ben sgranato e intiepidito, insieme al formaggio, l’uovo ed ad un cucchiaio di farina di riso. Amalgamare bene il tutto, sistemare di sapore e riporre in frigorifero per 30 minuti circa. Riprendere il composto, se risulta troppo umido unire ancora un poco di farina, quindi formare delle polpette leggermente schiacciate e cuocerle in padella con un filo di olio insaporito con uno spicchio di aglio, girandole solo quando sono ben dorate, una volta pronte scolarle su carta assorbente per farle ben asciugare prima di servirle.

 

IL CONSIGLIO DEL MAESTRO
Se non avete a disposizione la farina di riso potete sostituirla con dell’amido di mais o della fecola di patate il risultato sarà il medesimo. Dopo aver lavato il broccolo asciugatelo molto bene con carta da cucina.
Queste polpette sono ottime sia calde che fredde, accompagnate da una fresca insalata o da una salsa allo yogurt.

IMG_0251

IMG_0245

BISCOTTI CON CAPPERI E ORIGANO

Antipasti Ricette

BISCOTTI CON CAPPERI E ORIGANO

Ingredienti per circa 30 pezzi:
225 g di farina debole per dolci
150 g di burro morbido
80 g di grana grattugiato
20 g di zucchero
2 tuorli
2 cucchiai di capperi sott’olio o sotto sale
1 cucchiaio di origano
10 g di sale
Pepe macinato al momento
Esecuzione:
Lavorare il burro morbido con lo zucchero, il grana, il sale, una generosa macinata di pepe e i tuorli, aggiungere l’origano e i capperi ben asciugati ed una volta amalgamati al composto di burro unire la farina e impastare velocemente il tutto. Formare un panetto avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare in frigorifero per almeno 1 ora. Riprendere l’impasto stenderlo con il mattarello ad uno spessore di circa 4 mm, poi ritagliare i biscotti nella forma desiderata. Disporli su di una placca foderata con carta forno e cuocerli in forno a 180° per circa 14 minuti. Sfornare e fare raffreddare completamente prima di confezionarli.
IL CONSIGLIO DEL MAESTRO
Mi raccomando se utilizzate capperi sotto sale di dissalarli molto bene e una volta sciacquati di asciugarli con carta da cucina. Volendo potete sostituirli con pomodori secchi tagliati a filetti o delle olive taggiasche sott’olio. Sono ottimi per l’aperitivo o per accompagnare formaggi morbidi. Si conservano una settimana in un contenitore ben sigillato.

capperi1